Non siamo tutti abili venditori di case, masochisti inconsapevoli ?

By | 17 Ottobre 2018

Tutti forse no, ma tanti si.E anche qui le statistiche si sprecano e gli analisti sorridono sornioni perchè ben sanno che le indicazioni dei prezzi  e l’andamento del mercato immobiliare è una raccolta di numeri da inserire in un database. Sarà davvero poco o per niente significativa quella raccolta di cifre numeriche quando andremo a toccare i tasti dolenti della valuatazione di mercato del tuo immobile.


Ecco un esempio storico nel mondo reale

Tanto per fare un esempio pratico, nel lontano 1993  il comune di Moncalieri cosi’ come credo tanti altri comuni italiani era precipitato nel caos. Le tariffe catastali che servono per calcolare le rendite catastali, oggi come allora, avevano raggiunto cifre assurde. Pensa che dopo la moltiplicazione, il risultato della rendita catastale superava di gran lunga il valore reale dell’immobile e quindi il proprietario stesso si sentiva a disagio quando doveva vendere un appartamento classico di una camera tinello cucinino ( quindi un 2 locali normale ) ad un prezzo inferiore della rendita catastale, anche perchè il suo commercialista glielo aveva sconsigliato.
Moncalieri fu nuovamente suddivisa in quattro zone censuarie invece di due perchè dentro una stessa zona convivevano abitazioni del secondo dopoguerra e abitazioni di qualche anno che giustamente dovevano avrer tariffe catastali diverse.Qualcuno sicuramente lo ricorderà, di sicuro chi lavorava in comune a quel tempo.

Un consiglio per tutti

A proposito di consigli invece ci tengo a precisare che rispetto il lavoro di tutti, anche se qui dovrei aprire un altro capitolo, ma mi limiterò a dire che siamo tutti abili venditori di case ( o tutti finocchi col culo degli altri ) a volte pervasi da un aurea di sadismo cronico.

Perchè ? Perchè si dispensano suggerimenti su argomenti e temi delicati come la compravendita di immobili che si sono affrontati nella maggior parte dei casi due o tre volte nella propria vita ( ci si autoeleva a Grand Jury dell’immobiliare ) quando in tempi di scadenze per il pagamento delle tasse si fanno straordinari senza fine, in preda al panico come se uno tzunami avesse colpito e devastato un intera città ?

E lo so, è la classica sindrome dell’allenatore di calcio della nazionale famosa in tutta Italia da nord a sud passando dal centro.
Ora, ogni riferimento è puramente casuale, ma era solo per dire che se ognuno pensasse a fare bene e anche meglio il suo lavoro e lasciasse fare algli altri il loro, tutto, e dico tutto funzionerebbe come un orologio svizzero.

Non ci sarebbero neanche commenti – indicibili – e senza senso solo per la pubblicazione di un inserzione che parla di “come vendere casa in 30 giorni”. Ecco vorrei rispondere una volta per tutte ad ognuno di quei campioni commentatori superstar ! E penso che lo faro con un video

Bene. Diamo un taglio alle polemiche e ritorniamo a noi.

Ho parlato nel titolo di masochismo.La definizione di google parla di – tendenza a compiacersi nell’avvilire se stesso o nel subire umiliazioni – ma anche qui e specialmente questa volta non è colpa tua.

Ottenere risultati è sempre piu difficile, se non sai come fare

Non è colpa tua se stai vendendo casa da qualche mese o a volte qualche anno e non hai ottenuto nessun risultato.
In modo semplice non sei ancora consapevole ne di cosa stai vendendo davvero perchè nel 87% dei casi alla domanda classica, apparentemente ingenua dell’acquirente :
– quanti metri quadrati sono ?
la tua risposta è sempre la stessa purtroppo …
– il comune ha detto che …dal pagamento delle immondizie si deduce che …lo ho comprato per metri quadrati…
Tanto per sfatare qualche mito – l’impiegato del comune non è mai venuto a fare un rilievo _ i metri quadrati dedotti per pagare le varie tassazioni servono solo per pagare le tasse e a nient’altro, etc

Questo è il risultato del lavoro che viene fatto ancora prima di prendere un accordo e mettere in vendita la casa:
planimetria con Sigillo di Garanzia ( Metri quadri reali ) e i suoi benefici ai fini dello scopo

Diciamo che da parte tua dovresti ormai sapere che i prezzi degli immobili in generale sono scesi di circa il 35% rispetto agli anni 20o5 e 2006.
Invece da parte del tuo Consulente Immobiliare, avrebbe dovuto dirti subito che il mercato di oggi è completamente diverso rispetto al decennio passato e il tuo potenziale acquirente è diventato un pochino piu’ impestato e anche solo piu’ attento.In piu’ dopo oltre 25 anni di onorata carriera in questo campo ho pensato che forse era arrivato il momento di creare un po’ di innovazione che avrebbe fatto bene a tutti gli attori che si trovano sulla scena durante una compravendita immobiliare.Ma chi sono davvero ?

Ovvio che anche qui parlo solo della mia esperienza personale che lascia il tempo che trova, ma pur sempre significativa. Ecco gli attori :

– agente immobiliare
– proprietario venditore e famiglia al seguito
– acquirente e famiglia al seguito
– investitore immobiliare
– notaio
– geometra CTU
– geometra CTP
– architetto
– artigiano edile ( cugggino come direbbe qualcuno )
– impresario edile
– commercialista
– consulente del lavoro
– vicino di casa che ha comprato da poco
– vicino di casa che ha venduto il mese scorso

A ognuno il suo ruolo

Purtroppo pero’, a parte l’agente immobiliare, nessuno di loro è una parte attrice attiva reale, nella trattativa.
Tutti conoscono, ma nessuno comprende dato che la comprensione è un privilegio riservato solo all’operatore immobiliare. Non è lui/lei  l’unica persona in grado di raccogliere tutte le informazioni utili , sia dal venditore che dall’acquirente, o da chicchessia per realizzare il (the) magico gioco d’incastri come nessuno degli attori messi prima in scena potrebbe fare ?

Qualunque agente immobiliare di “media statura professionale” e con ” media statura professionale potrebbe essere semplicemente chi ha gestito in un anno 30 case in vendita di 30 proprietari diversi ( nel caso siano famiglie stiamo parlando di 60 teste ) che hanno al loro fianco 7/8 persone sagge dispensatori di consigli gratuiti ( Grand Juri dell’ immobiliare )  ha goduto dell’opportunità di ascoltare e comprendere le opinioni e i pareri di tutti.
Stiamo parlando di circa 500 persone l’anno che in soli 3 anni fanno 1500. Mi sembrano numeri di tutto rispetto e un esperienza che ha generato anche una certa conoscenza e una certa dignità professionale.

Insomma se invece gli anni di attività sono oltre 25, lascio a te l’onere delle moltiplicazioni.

I 2 pilastri del sistema

I principi del Sistema restano sempre gli stessi.I valori su cui si fonda il Sistema Vendita Sicura. Chiarezza e verità.
A differenza di tanti studi, negozi su strada, agenzie immobiliari e immobiliaristi dell’ultima ora ( provenienti dai vari _ Club degli investitori immobiliari ) cio’ che cambia sin dal primo appuntamento è il numero di persone che visitano l’immobile che hai da vendere.
Consulente immobiliare e Architetto Esperto di interior design.
A cosa servono davvero 2 professionisti ?
A fare considerazioni reali sia sul valore di mercato che su come creare un ambiente desiderabile e attraente per l’acquirente aumentando quindi il valore percepito dell’immobile da un 10% a un 16% e come far arrivare un acquirente già prequalificato con una delibera di mutuo in tasca attraverso la pubblicazione di foto emozionali,
se non hai letto l’articolo puoi andare a leggerlo qui.

Quindi se stai pensando di vendere o se stai vendendo casa ormai da tempo, ma credi di non aver ottenuto ancora i risultati desiderati, non esitare ancora, contattaci subito clicca qui

Inoltre riceverai un Bonus in Regalo del valore di 147€.  clicca qui e invia una mail con i tuoi dati.

The following two tabs change content below.

Pietro Amico

Opero nel settore immobiliare dal 1990. Vivo e lavoro in provincia di Torino dove aiuto investitori e proprietari di immobili a vendere e comprare garantendo tempi certi.